Un concetto, due obiettivi equivalenti

Documento di sintesi con supporto all’argomentazione per consulenti Città dell’energia e aspiranti consulenti 2000 watt.

Download (de)

La Top Five dei consigli pratici mostra cosa può fare ognuno di noi in ambito lavorativo o privato per impegnarsi per raggiungere gli obiettivi della Società a 2000 Watt.

Il fabbisogno di energia primaria per abitante in Svizzera è costantemente cresciuto per svariati anni. Dal 2000 la situazione sembra diventare più stabile e da alcuni anni si è rilevata una chiara inversione di tendenza. Se alla fine del millennio la potenza continua sollecitata superava in modo netto i 6000 watt per abitante, nel 2016 era già scesa al di sotto dei 5000 watt pro capite. Si potrebbe pertanto affermare che la svolta ha avuto luogo e che la Svizzera si è avviata verso la Società a 200 Watt. 

Le diverse misure regolatorie, di politica energetica e nel settore edile adottate negli scorsi anni hanno certamente avuto un’incidenza molto positiva. Gli sforzi a livello di efficienza e il continuo passaggio dai vettori energetici non rinnovabili a quelli rinnovabili espletano gli effetti desiderati che ora diventano anche tangibili. Particolarmente significativa in quest’ambito è la crescita della percentuale di corrente elettrica rinnovabile nel mix di consumo di elettricità interna a scapito del mix di elettricità grigia e da fonte nucleare europeo. Al tempo stesso anche la congiuntura, le condizioni meteo e la costante crescita della popolazione incidono sul consumo di energia pro capite del nostro paese. 

Trovate ulteriori spiegazioni sull’evoluzione del consumo annuo di energia della Svizzera nel «Rapporto sintetico: analisi ex-post del consumo di energia in Svizzera».

Efficienza - sostituzione - sobrietà

La riduzione del consumo energetico e delle emissioni di gas serra si basa su tre strategie: efficienza, sostituzione e sobrietà. Per raggiungere gli obiettivi della Società a 2000 Watt i privati, l’economia e l’amministrazione pubblica devono applicare tutte e tre queste strategie.

  • Efficienza: meno energia per lo stesso scopo!
  • Sostituzione: vettori energetici rinnovabili anziché non rinnovabili!
  • Sobrietà: la quantità giusta – per una migliore qualità della vita!