L’Ufficio federale dell’energia ha lanciato a maggio 2021 un bando di gara per un programma di promozione rivolto a città, comuni e regioni che portano avanti una politica energetica e climatica attiva. Il gran numero e la varietà dei progetti pervenuti dimostra che la svolta energetica sta prendendo piede a livello locale.

Le città, i comuni e le regioni rivestono un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi della Strategia energetica 2050 e delle «emissioni nette pari a zero» dell’Accordo di Parigi sul clima. Per sostenere in modo mirato i loro progetti, a maggio 2021 l’Ufficio federale dell’energia (UFE) ha lanciato il bando per il nuovo programma per la promozione di progetti nell’ambito del programma UFE «SvizzeraEnergia per i comuni». All’attuale bando hanno partecipato circa 330 comuni, pari al 15 per cento di tutti i comuni e le città della Svizzera.

Numero elevato e grande varietà di progetti
Gran parte delle domande di sostegno finanziario pervenute riguarda le categorie di finanziamento «Comuni pionieri», «Città e comuni all’avanguardia» e «Regione-Energia». I progetti in queste categorie si concentrano sugli ambiti d’intervento centrali di SvizzeraEnergia: il 75 per cento su «Edifici ed energie rinnovabili» e il 25 per cento su «Mobilità».

Inoltre i comuni hanno presentato domande nella categoria di promozione «Progetti temporanei» per i tre argomenti centrali «calore rinnovabile», «fotovoltaico nei comuni» e «MakeHeatSimple».

Oltre 250 comuni hanno ottenuto il sostegno per i propri progetti. L’elevato numero e la grande varietà di progetti dimostrano che molte si sta muovendo a livello locale per attuare gli obiettivi della Strategia energetica 2050.

Prossimi bandi:

Comuni pionieri, Città e comuni all’avanguardia e Regioni-Energia
I vincitori hanno ora due anni di tempo per realizzare i loro progetti.
A marzo 2023 sarà pubblicato il prossimo bando.

Progetti temporanei 
I partecipanti hanno tempo fino a fine ottobre 2022 per realizzare i propri progetti.
Il prossimo bando sarà lanciato il 1° maggio 2022.

Smart City Innovation Projects (SCIP)
Lo sapevate? A marzo 2022 inizia il prossimo bando per Smart City Innovation Projects (SCIP), volto a promuovere idee e progetti Smart-City innovativi.

Rimaniamo a vostra disposizione per qualsiasi domanda:

Hotline: 0848 444 444
Staedte-Gemeinden@bfe.admin.ch

Winterthur, Thun, San Gallo, Burgdorf e Sciaffusa sono Comuni pionieri

I comuni pionieri sono le città e i comuni più ambiziosi in termini di politica energetica e climatica. Perseguono già strategie di Smart-City e 2000 watt/ emissioni nette pari a zero e ora le stanno coordinando. Su tale piattaforma realizzano diversi progetti: ad esempio per il mobility sharing, la promozione delle biciclette, il teleriscaldamento o la gestione degli edifici intelligenti.  Le città di Winterthur, Thun, San Gallo, Burgdorf e Sciaffusa hanno ottenuto il finanziamento. 

Il sostegno finanziario ai progetti dei cinque comuni ammonta complessivamente a circa CHF 945’000, a fronte di costi totali di progetto pari a CHF 2,9 milioni.

29 vincitori in tutte e tre le regioni linguistiche nella categoria «Città e comuni all’avanguardia»
Con il programma di promozione, le città e i comuni all’avanguardia sotto il profilo della politica energetica e climatica hanno la possibilità di realizzare interessanti progetti singoli nei settori mobilità, edifici, energie rinnovabili nonché impianti e processi.

Hanno ottenuto un finanziamento:

  • Svizzera tedesca: Scuol, Triengen, Coira, Altstätten, Herisau, Rüti (ZH), Suhr, Adliswil, Berna, Olten, Wald (ZH), Dübendorf / Wallisellen, Wildhaus-Alt, Lichtensteig, Saas-Fee, Lucerna, Langenthal, Wil
  • Romandia: Sierre, Estavayer, Friburgo, Martigny, Nyon, Neuchâtel, Losanna
  • Svizzera italiana: Novazzano, Cadempino, Collina d’Oro, Mendrisio

Il sostegno finanziario complessivo per i progetti dei 29 comuni è di circa CHF 1’145’000. I costi dei progetti ammontano complessivamente a CHF 3,7 milioni circa.

22 vincitori in tutte e tre le regioni linguistiche nella categoria «Regione-Energia»
Le città e i comuni che operano già in una comunità intercomunale nonché associazioni e organizzazioni con un coinvolgimento diretto di città e comuni potevano candidarsi nella categoria Regione-Energia. Le 22 regioni vincitrici sono costituite complessivamente da oltre 100 comuni.

Hanno ottenuto il finanziamento le seguenti regioni:

  • Svizzera tedesca: Birsstadt, energieregionGOMS, St. Moritz Lakeside, regione Zürichsee-Linth, regione Sarganserland Werdenberg, RET Sursee-Mittelland, RET Idee Seetal, UNESCO Biosphäre Entlebuch, Obwalden, Naturpark Beverin, Knonauer Amt, Zürcher Weinland, DalaKoop, distretto di Meilen
  • Romandia: agglomerato di Delémont, Ouest lausannois, Parc naturel régional Gruyère Pays-d’Enhaut, Myénergie – District de Martigny
  • Svizzera italiana: Verbano, Energia ABM, Grono Lostallo Soazza, Bellinzonese

Il sostegno finanziario ai progetti delle 22 regioni ammonta complessivamente a circa CHF 960’000, a fronte di costi totali di progetto pari a CHF 3 milioni.

Oltre 100 partecipanti nella categoria «Progetti temporanei»
Con la promozione di progetti denominata «Progetti temporanei», città, comuni e regioni ottengono un sostegno finanziario specifico e limitato nel tempo.

Il 2021 è focalizzato sui seguenti argomenti:

  • organizzazione e realizzazioni di manifestazioni informative dedicate all’argomento «calore rinnovabile»
  • manifestazioni informative per la realizzazione di impianti fotovoltaici («FV nei comuni»)
  • «MakeHeatSimple»: incoraggiare le/i proprietarie/i di residenze secondarie ad installare un sistema di telecontrollo del riscaldamento.