Una Città dell’energia è un Comune o una città che s’impegna in modo continuativo a favore di un utilizzo efficiente dell’energia, della protezione del clima e delle energie rinnovabili nonché di una mobilità sostenibile. A tal fine, sin dal 1992 l’Associazione Città dell’energia conferisce ogni quattro anni l’omonimo label. I criteri da soddisfare sono ambiziosi il che a lungo termine assicura standard elevati e rende il label un prezioso strumento di pianificazione e attuazione. Le Città dell’energia sono più di 400.

Perché diventare Città dell’energia

Il label Città dell’energia è l’attestazione di una politica energetica e climatica coerente e orientata ai risultati. Le città e i Comuni che hanno ottenuto il label attraversano un processo globale, costituito da diverse fasi, che li conduce verso una politica energetica e climatica sostenibile. Da Ayent a Zurigo, dalla Svizzera romanda attraverso quella tedesca fino in Ticino, le misure e le idee di Città dell’energia vengono attuate con successo ogni giorno.

Il label Città dell’energia viene conferito da una commissione indipendente dell’Associazione Città dell’energia. Il marchio è registrato nelle quattro lingue nazionali e in tutti i Paesi europei.

Città dell’energia garantisce l’attuazione costante di misure di politica energetica e climatica – oltre le legislature e gli avvicendamenti di personale. È un modo per fare un bilancio della situazione e funge da strumento di controlling, in quanto evidenzia i risultati dell’impegno di politica energetica e li rende confrontabili negli anni.

Impegnarsi nel programma Città dell’energia conviene; questo è uno dei motivi del successo del label. Una gestione intelligente delle risorse energetiche ripaga in franchi e centesimi, porta un guadagno in termini di immagine e vantaggi per l’economia locale: le Città dell’energia agiscono per il futuro concretizzando sul proprio territorio una politica energetica e climatica innovativa.

Il label Città dell’energia conviene

  • Plasmare il futuro: con il loro ruolo pionieristico le Città dell’energia indicano nuove direzioni. Grazie al label lanciano un importante segnale e spianano la strada verso un futuro energetico sostenibile.
  • Valore aggiunto misurabile: il label garantisce continuità alla politica energetica e climatica comunale e funge da strumento di pianificazione a lungo termine. Grazie all’impiego mirato delle risorse, si riducono i costi energetici nel medio-lungo termine.
  • Promozione dell’economia locale: le Città dell’energia danno un importante contributo per il miglioramento della qualità di vita. Nel contempo le misure di politica energetica moltiplicano il valore aggiunto regionale. Il risultato: le Città dell’energia sono luoghi ambiti dove abitare o insediare attività economiche.
  • Essere parte della rete: oltre al prezioso scambio di informazioni il label permette di effettuare confronti ed è un incentivo a sfruttare le sinergie – tra Città dell’energia e Regioni.

Nell’area per i professionisti sono disponibili ulteriori documenti:

All’area per i professionisti

«Nell’attuazione della Strategia energetica 2050 i Comuni assumono una funzione chiave.»

Doris Leuthard
Consigliera federale

Cifre e fatti

Le prime

Nel 1991 il Consigliere federale Adolf Ogi designa Sciaffusa prima Città dell’energia. Il label Città dell'energia GOLD viene assegnato per la prima volta nel 2004 a Riehen e Losanna.

Nel 1991 il Consigliere federale Adolf Ogi designa Sciaffusa prima Città dell’energia. Il label Città dell'energia GOLD viene assegnato per la prima volta nel 2004 a Riehen e Losanna.

Le Città dell’energia

In Svizzera ci sono 429 Città dell’energia, di cui 45 Città dell’energia GOLD (stato giugno 2018).

Alla lista completa

In Svizzera ci sono 429 Città dell’energia, di cui 45 Città dell’energia GOLD (stato giugno 2018).

Alla lista completa

Gli abitanti

Il 60 per cento della popolazione svizzera abita in una Città dell’energia.

Il 60 per cento della popolazione svizzera abita in una Città dell’energia.

La nascita


Nel 1988 alcune associazioni ambientaliste lanciano l’idea di Città dell’energia; nel 1991 viene fondata l’Associazione Città dell’energia.

Alla storia


Nel 1988 alcune associazioni ambientaliste lanciano l’idea di Città dell’energia; nel 1991 viene fondata l’Associazione Città dell’energia.

Alla storia

Una storia di successo

Il label Città dell’energia è un modello esportato con successo, presente già in 11 Paesi e 1400 città con il nome di European Energy Award.

Ulteriori informazioni

Il label Città dell’energia è un modello esportato con successo, presente già in 11 Paesi e 1400 città con il nome di European Energy Award.

Ulteriori informazioni

Consulenti Città dell’energia


110 consulenti Città dell’energia accompagnano individualmente le Città dell’energia.

Contatto


110 consulenti Città dell’energia accompagnano individualmente le Città dell’energia.

Contatto

Contatto
Kornmann
Maren
Città dell’energia, Consulenti Città dell'energia
ENCO AG
Munzachstrasse 4
4410 Liestal