Martigny - MYénergie – Verso l'autonomia energetica

Da febbraio 2014 nella Regione-Energia di Martigny vengono attuate diverse misure volte ad accrescere l’autonomia energetica. La regione punta al massimo utilizzo delle energie rinnovabili: entro il 2020 il 30% dell’elettricità consumata nella regione del distretto di Martigny dev’essere prodotto a partire da fonti energetiche rinnovabili locali. L’attenzione è posta in particolare sul crescente impiego dell’energia solare. Inoltre la Regione-Energia intende ridurre il consumo di energia. Tutti gli abitanti sono invitati a dare un contributo al progetto attraverso l’installazione di un impianto fotovoltaico oppure con il risanamento degli edifici; l’obiettivo in questo caso è raddoppiare la quota di risanamenti. 

Dopo la redazione di un bilancio energetico degli edifici comunali, la designazione di aree adeguate dove sviluppare reti di teleriscaldamento, l’analisi del potenziale di rinnovamento, nonché la creazione di un’identità chiara del progetto con l’aiuto di Engage e MYénergie al fine di favorire il raggiungimento di questi obiettivi, la regione ha lanciato il progetto «Mittlerstrategie» che persegue tre obiettivi principali: 

  • collegamento tra i diversi attori (politici, economici, associativi, cittadini) della regione, con l’obiettivo di creare una rete di partner attivi e dinamici che promuovono gli scambi;
  • definizione insieme ad ogni attore aderente alla Strategia energetica (efficienza e passaggio alle energie rinnovabili) di uno o più progetti che gli consentano di mettere in campo nuovi strumenti e nuovi servizi e di comunicare questo messaggio alla propria rete di clienti;
  • aumento dell’adesione, dell’impegno e dell’attuazione della Strategia energetica attraverso relazioni basate sulla fiducia tra gli attori e i loro clienti.

Nel quadro della «Mittlerstrategie» è stata creata una rete di partner regionali (scuole, associazioni, grandi aziende, attività commerciali, aziende statali, PMI di architettura, uffici di progettazione e artigiani). Questi partner promuovono la diffusione delle conoscenze specialistiche; in tal modo è più semplice trasmettere agli abitanti le informazioni sulle energie rinnovabili e sull’autonomia energetica. Attraverso questi diversi canali di comunicazione si stimolano nuovi progetti e cambiamenti nel comportamento, al fine di poter raggiungere questi obiettivi. 

Dopo aver creato un’identità visiva, nell’ambito della «Mittlerstrategie» sono stati realizzati svariati strumenti di comunicazione, ad esempio volantini e il sito web, come pure una valigetta per lo svolgimento di lezioni dedicate al tema dell’energia nelle scuole. 

Costi e finanziamento

Ogni anno il distretto mette a disposizione del progetto 2.- Fr. per abitante, pari a un totale di circa 80 000 Fr. I Comuni contribuiscono attraverso prestazioni proprie per 30 000 Fr. Infine vengono utilizzati i fondi del programma di sostegno Regione-Energia dell’UFE.

Durata

Da febbraio 2014 nella Regione-Energia di Martigny vengono attuate diverse misure volte ad accrescere l’autonomia energetica. In questo contesto s’inserisce il progetto «Mittlerstrategie», lanciato nel 2015, e inoltre vengono attuati o pianificati diversi progetti in collaborazione con i partner. 

Contributo dei Comuni / lavoro intercomunale

Tutti i sindaci degli undici Comuni della Regione-Energia del distretto di Martigny partecipano al team di progetto e sono degli importanti decisori.

Inoltre nella Commissione energia incaricata di svolgere diversi compiti strategici ed operativi nel quadro del progetto figura un rappresentante politico di ogni Comune.Questi rappresentanti tengono i contatti con gli attori regionali.

Successi

Grazie all’adesione di partner importanti i progetti sono stati avviati in modo rapido ed efficace. Il progetto ha ottenuto una risonanza anche al di fuori dei confini regionali, come testimonia l’interesse di altri distretti, scuole e aziende. 

Sfide

Una volta allacciati i contatti con gli attori, motivati a collaborare al progetto, la principale sfida consiste nell’avanzare fino al lancio dei progetti insieme a questi partner.

Le reti così create devono durare nel tempo senza la necessità di un coinvolgimento permanente di uno stakeholder esterno.

Un’altra sfida è rappresentata dalla necessità di curare i contatti allacciati e seguire i progetti attuati, nonché nell’utilizzarli a fini comunicativi per valorizzare i lavori realizzati.

Valenza regionale

Il progetto consente di creare una rete di attori che vanno tutti nella stessa direzione e hanno le stesse ambizioni; inoltre è un’occasione per combinare, raggruppare e condividere le loro capacità. Questa rete di attori ha permesso di accelerare e semplificare l’attuazione di determinati progetti. Infine l’intera regione del distretto di Martigny persegue lo stesso obiettivo. 

In ottica sostenibilità

Grazie a questo progetto si vuole accrescere l’autonomia energetica della regione e sfruttare al massimo le energie rinnovabili. Inoltre la Regione-Energia punta a ridurre il consumo energetico, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi della Strategia energetica 2050. 

Consigli

Allacciare i contatti con gli attori ai fini del progetto preferibilmente in base alle opportunità, agli incontri e alle relazioni già esistenti, valorizzando la rete di persone impegnate, piuttosto che telefonando sistematicamente a ogni azienda presente nelle pagine gialle. Inoltre è importante poter mettere a disposizione le necessarie risorse per mantenere attive e dinamiche le relazioni con gli attori.

Non formalizzare la relazione tra la struttura e gli attori attraverso un contratto o una convenzione favorisce l’impegno degli attori locali. Finora questo approccio informale non ha avuto nessuna conseguenza negativa.

Serve una comunicazione adeguata in merito alle fasi intraprese. Per questa ragione è stata costituita una Commissione energia che funge da collegamento con i Comuni. Questa comunicazione è completata dalla presenza della Commissione energia alla conferenza annuale dei sindaci del distretto.

Le iniziative per le scuole e gli insegnanti sono particolarmente promettenti, in quanto offrono la possibilità di raggruppare tutti gli attori e sostenere il processo. Inoltre edifici modello o impianti di produzione di energia rinnovabile vengono aperti per le visite delle scuole.

Contatto
Plomb
Martine
Antenne Région Valais Romand
Rue Marconi 19
1920 Martigny